FINE ANNO

Rivedrò ogni giorno di questo 2010.   Momenti belli e brutti. Alcuni bellissimi e altri tristi senza pari.   Ascolterò il cuore battere all’impazzata, sentirò vampate di calore e le mani diventeranno sudate.   Riproverò la paura e la vergogna, la gioia e l’entusiasmo, l’attesa e la fine dell’attesa.   Risentirò il peso delle cose di cui sto cominciando a … Continua a leggere

TRENO

Ti racconto in poche parole la situazione che vivo oggi. Il tuo commento mi sorprende. “Vedo che anche tu sei una persona che si fa guidare dai sentimenti. Questo è bello”. A me sembra di essere un treno lanciato a folle velocità contro un muro, con l’irragionevole speranza che avvenga un miracolo, il muro si apra e io non mi schianti. … Continua a leggere

PARADOSSO

Succede spesso, anche se non sempre. Desiderare con tutte le proprie forze qualcosa, sentire che sarebbe proprio ciò che farebbe per noi, mettere in atto tutto quello che possiamo per ottenerla…e non accade nulla. Le nostre speranze sono deluse, la nostra fede e il nostro impegno sono inutili. Poi, ci rassegnamo. Accettiamo il fatto che nelle misteriose strade della vita … Continua a leggere

IL RUMORE DELLA PIOGGIA

Silenzio. Solo il rumore della pioggia. Felicità di un giorno di primavera. Di questa pioggia che scioglie la tristezza del cielo grigio di ieri e bagna i nostri volti promettendo impensabili sorprese. Pozzanghere sull’asfalto tra le macchine ferme ai semafori. Momenti di attesa di ciò che verrà, speranze per ciò che sta arrivando. Ombrelli appaiono come funghi sui marciapiedi. Uomini indaffarati urtano … Continua a leggere

COLORI

I colori della vita si vedono col cuore. Il giallo dei campi di girasoli, le spighe del grano, gli occhi socchiusi di fronte alla vita e al sole abbagliante dell’estate. Il blu dell’acqua profonda, della notte silenziosa e buia che scende all’improvviso e dell’ansia che ti assale. Il verde dei prati di primavera, le cime degli alberi, le rive dei fiumi e … Continua a leggere

QUOTIDIANO

Appena sveglio al mattino e già mi sento barca in mezzo alla tempesta. Inutile ripetermi che non è cosi. Onde altissime si alzano all’improvviso e sembrano sommergermi mentre il vento cerca di buttarmi fuori bordo e comunque la barca si rovescerà prima o poi. Oppure cederà tutto, l’albero, le vele, lo scafo stesso. Non ho scampo. Poi il vento cessa … Continua a leggere

COSE CHE HO IMPARATO IN QUESTI MESI

Ho imparato che se non sono io ad amare me stesso, nessuno lo potrà fare al mio posto. Ho imparato che per quanto le cose vadano bene, c’è sempre qualcosa che va male quando meno te lo aspetti. Ma che anche nei giorni peggiori, c’è sempre lo spazio per una buona notizia che arriva all’improvviso e ti riapre alla speranza. … Continua a leggere

11 FEBBRAIO

  Per anni ho accompagnato un gruppo di malati a Lourdes. Una delle esperienza più belle della mia vita. Soprattutto vedere come in mezzo al caos, all’affarismo più sfrenato, alla religione spesso vissuta in modo pagano, si possa trovare la fede autentica in Qualcosa di più grande di noi, e si tenti di dare un senso alla propria malattia e … Continua a leggere

INCONTRI

Ogni giorno la sua pena, ogni giorno la sua speranza.   Anche oggi ho visto decine di persone, parlato con loro, condiviso speranze e problemi. A qualcuno avrei preso il viso tra le mani per dirgli “ti voglio bene, non mollare”. Qualcun altro l’avrei attaccato a un appendiabiti come una giacca fuori stagione. Chissà cos’hanno capito di quello che sentivo … Continua a leggere