COLOMBE

Vendo colombe fuori dalla chiesa. Un modo per raccogliere soldi da spedire all’Ospedale sulle Ande peruviane. Veramente, dovrei tornare in là, non accontentarmi di vendere i panettoni a natale e le colombe a pasqua. A volte mi tornano in mente all’improvviso le persone, le montagne, le cose fatte laggiù. In quei momenti partirei subito, senza pensarci due volte. Il viaggio, … Continua a leggere

RAGAZZO FORTUNATO

Voglio dirlo qui per paura di dimenticarmene e non trovare poi il tempo e la voglia di farlo. Sono un ragazzo fortunato. Ho ricevuto tanto dalla vita e continuo a ricevere doni inaspettati, incredibili, bellissimi. Mentre lo dico ho un po’ paura di attirarmi la sfiga ma sarebbe peggio far finta di niente e tacere. Perché l’offesa più grande alla vita … Continua a leggere

INCONTRI

Ogni giorno la sua pena, ogni giorno la sua speranza.   Anche oggi ho visto decine di persone, parlato con loro, condiviso speranze e problemi. A qualcuno avrei preso il viso tra le mani per dirgli “ti voglio bene, non mollare”. Qualcun altro l’avrei attaccato a un appendiabiti come una giacca fuori stagione. Chissà cos’hanno capito di quello che sentivo … Continua a leggere

TEMPESTE

Guardo ancora una volta il telefono che non squilla. Nulla, neppure un messaggio. Penso nuovamente a come sono difficili i rapporti con le persone. Tutti, nessuno escluso.   Ascoltare, parlare, dire ciò che senti nel cuore ma con le parole giuste, per non ferire, non allontanare l’altro. Qualche volta lasciar passare il temporale, altre approfondire fino alla nausea. Non ci … Continua a leggere