LA LONTANANZA

Sei lontana. Forse solo fisicamente. O forse no.

Mi viene in mente una canzone di tanti anni fa, cantata, mi pare, da Domenico Modugno “la lontananza sai è come il vento, spegne i fuochi piccoli ma accende quelli grandi”.

Come sarà il nostro fuoco? Un fuoco di paglia che in fretta si accende e in fretta brucia tutto? O un incendio che ti accende tutta la vita? E non ti lascia piú?

Questa lontananza è venuta al momento giusto. Per capire e non lasciarci solo a giocherellare col fuoco. Aspettando che si spenga da solo diventando abitudine prima ancora che ci possa scaldare il cuore.

Ma in questo momento vorrei che tu fossi qui. Forse avevo bisogno proprio di questo momento per capire. Tu chissà a cosa stai pensando. Chissà se per te la lontananza è l’occasione giusta per prendere le distanze.

Chissà. Ma ogni notte è seguita dal giorno e il momento del ritorno si avvicina un altro po’. 

LA LONTANANZAultima modifica: 2010-07-09T08:10:56+02:00da si605
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “LA LONTANANZA

  1. che bella e struggente che è ..l’attesa.
    Ascoltare i suoi passi, affondare il naso nei suoi maglioni.
    Immaginare le frasi…le mani..i baci…il suo odore.
    La lontananza e’ un toccasana amico mio…
    rinvigorisce e rigenera anche i rapporti logori.
    Ma come nelle ricette dei cuochi migliori…
    quanto basta…
    bacino

Lascia un commento