GRANDE FRATELLO

Come molti maschi, specie della mia generazione, ho un certo pudore dei sentimenti.

Ciò che si prova in fondo al cuore non si può sbandierare in piazza e comunicare a tutti. Anche se poi, a forza di non comunicare le proprie emozioni, si rischia di non riconoscerle e neppure sentirle.

Sono tra quelli che sperano che le trasmissioni tipo Grande Fratello siano in realtà recite a soggetto: preferisco credere che ognuno si presenti con una parte da recitare per far andar avanti lo spettacolo, piuttosto che accetti di mettere in pubblico la parte più intima di sè. Anche se cosi facendo mette in discussione l’autenticitá di sentimenti ed emozioni espressi con enfasi e apparente sinceritá.

Ma la televisione non è la vita. Le persone intorno a me non devono dubitare dei sentimenti che esprimo.

Riconoscere le proprie emozioni e poi esprimerle si può anche imparare. E scrivere un blog può servire.

GRANDE FRATELLOultima modifica: 2010-03-11T08:30:35+01:00da si605
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento