NOTTE

Esco dopo una serata con amici e fuori trovo la notte, scesa all’improvviso, a completare una giornata già piena.

Sulla strada verso casa sento rimbombare i passi affrettati di chi va da qualche parte e quelli incerti di chi ha bevuto troppo, ascolto l’eco delle nostre domande sul senso della vita, vedo proiettarsi nel buio i sogni e le speranze.

Le insegne illuminate sembrano indicare il cammino, quasi fossero lì al posto delle stelle, invisibili e forse spente in fondo al cielo.

Siedo un momento a riposare, su una panchina fredda. La notte mi avvolge tutto intorno e all’improvviso me la sento dentro, come un dolore senza consolazione, una lenta caduta senza fine.

Dura solo un attimo, poi riprendo a sentire il mio cuore che è tornato a battere regolare.

La prima luce dell’aurora appare ancora incerta, ma già la notte se ne va, sconfitta ma non vinta, pronta per un’altra battaglia. Intanto però anche per oggi ricomincia il giorno.

NOTTEultima modifica: 2010-03-09T08:56:42+01:00da si605
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “NOTTE

Lascia un commento