UN NUOVO MONDO

Ho scoperto da poco l’esistenza di un altro mondo, quasi parallelo a quello che siamo soliti conoscere.

Non parlo di extra terrestri o comunicazione con le anime dei defunti. Può darsi che siano cose vere e reali, ma sinceramente non mi appassionano. Ciò di cui sto cominciando a prender coscienza è il mondo emotivo.

 

Per chi come me è stato addestrato a pensare in modo scientifico, valutare solo segni oggettivi e dati di laboratorio ed effettuare ragionamenti basati sui rapporti causa effetto e sulle probabilità statistiche, è la stessa vertigine che deve aver provato chi ha scoperto che il mondo non finiva alle colonne d’Ercole ma esisteva un continente dove gli uomini si dipingevano il corpo con i colori della terra. Col rischio di credere che sia il mitico paese dell’oro, il luogo dove tutti i problemi vengono risolti.

Invece è un mondo dove i problemi ci sono, ma non si risolvono affrontandoli a muso duro, cercando di venirne a capo con la forza, la volontà e l’intelligenza.

Nel mondo emotivo i problemi non si risolvono ma si vivono giorno dopo giorno, ogni volta mettendosi in ascolto di noi e degli altri, e lasciando che tutto questo emerga a poco a poco come il disegno di un mosaico.

Una lunga infinita scoperta che cambia con noi e si chiama vita.

 

UN NUOVO MONDOultima modifica: 2010-01-24T08:03:00+01:00da si605
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento