IL DOLORE VERO

Può darsi che siamo ricchi o poveri, giovani o vecchi, felici o depressi, ma tutti prima o poi, di solito senza preavviso, dobbiamo fare i conti col dolore.

Non il dolore fisico che impariamo a conoscere fin da piccoli, dalle prime sbucciature ai dolori che ci colpiscono a tradimento e lasciano storditi.

Proprio il dolore totale, la certezza che ciò che stiamo vivendo in un incubo e niente ci potrà salvare.

Può essere la diagnosi di una malattia grave che riguarda noi o una persona cara, una morte improvvisa, la perdita del lavoro o di un affetto. La causa può essere diversa ma quando è vera non lascia scampo e paralizza la volontà.

Angoscia e terrore diventano le nostre compagne.

Il sole smette di scaldare, il cielo di essere azzurro e la vita di avere un senso.

 

Eppure forse solo il dolore ci rende veramente umani.

Non sappiamo se questa sia la spiegazione vera o un’illusione per provare ad andare avanti.

Ciò che sappiamo è che il dolore è una dimensione della nostra vita, come la gioia, l’amore, la speranza.

Negarlo è stupido, come pure stare male in anticipo per ciò che sarà.

Un vero dolore non si può condividere fino in fondo, ma sentirci umani tra gli altri umani aiuta ad affrontarlo. Sappiamo che toccherà a tutti prima o poi.

Essere vicini agli altri ci fa già sentire meno soli adesso.

IL DOLORE VEROultima modifica: 2009-12-21T13:11:47+01:00da si605
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento